Corsi di studio e sbocchi di carriera Accademia Navale

sbocchi di carriera Accademia Navale

In questo articolo parleremo dei corsi di studio seguiti dagli Allievi Ufficiali e di quali sono gli sbocchi di carriera per coloro che frequentano l’Accademia Navale.

Molti nostri lettori, interessati a partecipare al Concorso Allievi Ufficiali per entrare nell’Accademia Navale, ci chiedono informazioni su quale sia il percorso successivo all’entrata in Accademia. Proprio per questo motivo, abbiamo deciso di raccogliere in questo articolo tutte le informazioni in nostro possesso su quali sono i corsi di studio dell’Accademia Navale e su quale sia la carriera che attende gli Allievi Ufficiali in seguito alla loro formazione e addestramento.


INDICE
– Corsi di studio Accademia Navale
– Sbocchi di carriera Accademia Navale


Corsi di studio Accademia Navale

I vincitori del Concorso Allievi Ufficiali Accademia Navale, ovvero coloro che hanno superato con successo tutte le prove previste nell’iter concorsuale e che si sono classificati nella graduatoria finale nei posti utili per l’arruolamento, vengono convocati presso l’Accademia Navale della Marina Militare di Livorno per frequentare il corso di formazione e addestramento quinquennale che li porterà ad ottenere il ruolo da Ufficiali della Marina. Naturalmente, ogni Allievo Ufficiale intraprende un percorso di studio e formazione militare a seconda del Corpo scelto.

I percorsi formativi e i corsi di studio dell’Accademia Navale, infatti, sono organizzati e divisi a seconda del Corpo in cui si è scelto di appartenere, ovvero:

  • Corpo di Stato Maggiore – ciclo di studi comprendente insegnamenti a carattere professionale e marinaresco, finalizzato al conseguimento della laurea magistrale in Scienze Marittime e Navali.
  • Corpo del Genio Navale – ciclo di studi comprendente insegnamenti a carattere professionale e tecnico-scientifico, finalizzato al conseguimento della laurea magistrale in Ingegneria Navale o della laurea magistrale in Ingegneria Civile e Ambientale.
  • Corpo di Commissariato Militare Marittimo – ciclo di studi comprendente insegnamenti a carattere professionale e marinaresco, con orientamento tecnico – giuridico – amministrativo, finalizzato al conseguimento della laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza.
  • Corpo della Capitanerie di Porto – ciclo di studi comprendente insegnamenti a carattere professionale e marinaresco, con orientamento tecnico – giuridico – amministrativo, finalizzato al conseguimento della laurea magistrale in Scienze del Governo e dell’Amministrazione del Mare.
  • Corpo Sanitario Militare Marittimo – ciclo di studi comprendente insegnamenti a carattere professionale e marinaresco, finalizzato al conseguimento della laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia.
  • Corpo delle Armi Navali – ciclo di studi comprendente insegnamenti a carattere professionale e marinaresco, finalizzato al conseguimento della laurea magistrale in Ingegneria delle Telecomunicazioni.
  • Durante il periodo passato in Accademia, come detto sopra, gli Allievi Ufficiali non ricevono solo una formazione universitaria, ma anche un addestramento militare, teorico e pratico. Le materie di studio che permettono di conseguire una laurea vengono intervellate da discipline militari applicative e pratiche finalizzate alla formazione di base e specialistica di ogni futuro Ufficiale della Marina Militare, come abbiamo già detto nell’articolo in cui vi abbiamo descritto una giornata tipo in Accademia Navale.

    Sbocchi di carriera Accademia Navale

    Dopo aver parlato dei corsi di studio, vediamo ora quali sono gli sbocchi di carriera dell’Accademia Navale, ovvero quale carriera attende gli Allievi Ufficiali, sia nel loro percorso all’interno dell’Accademia, sia al di fuori.

    Innanzitutto dobbiamo dire che, dopo aver conseguito la laurea – e dunque aver terminato il loro percorso in Accademia – i neo Ufficiali continuano la loro formazione presso i vari Enti della Marina Militare. In base al percorso di studi intrapreso e al Corpo di appartenenza davanti ad essi si aprono diverse possibilità di carriera. Nello specifico:

    • gli Ufficiali del Corpo di Stato Maggiore, o Ufficiali di Vascello, al termine del ciclo di studi in Accademia Navale, assumono i primi incarichi di responsabilità a bordo delle unità navali e presso i reparti specialistici della Marina, a seconda dell’abilitazione/specializzazione conseguita presso i Centri di addestramento e i Comandi specialistici della Forza Armata. Essi seguono un iter formativo e di impiego che li porta, nel giro di pochi anni dal termine dell’Accademia Navale, all’incarico di comando di Unità Navali/Sommergibili/Reparti specialistici; possono assumere incarichi di alta responsabilità nella Forza Armata, a livello interforze ed internazionale. Gli incarichi di vertice raggiungibili sono quelli di Capo di Stato Maggiore della Marina, Capo di Stato Maggiore della Difesa o di Segretario Generale della Difesa.
    • Gli Ufficiali del Corpo del Genio Navale al termine della formazione sono in grado di dirigere i servizi tecnici delle Unità Navali e dei Sommergibili e di operare nel settore delle infrastrutture sia nel campo della progettazione che in quello della gestione tecnica e amministrativa. Essi seguono un iter formativo e d’impiego mediante il quale, a pochi anni dal termine dell’Accademia Navale, giungono all’assunzione dell’incarico di Direttore di Macchina di Unità Navali/Sommergibili o di incarichi equipollenti; nel seguito, destinati presso gli Enti a terra, assicurano l’efficienza delle Unità Navali sia presso gli Arsenali Militari Marittimi che presso i Comandi Complessi ed assumono incarichi in ambito interforze ed internazionale; l’iter di carriera prevede infine l’assunzione di incarichi di Vicedirezione e Direzione di Uffici Tecnici, Stabilimenti di Lavoro o degli Arsenali Militari Marittimi. Tale iter d’impiego, caratterizzato dall’assunzione di incarichi di alta responsabilità, può portare, al ricoprimento delle cariche di vertice presso il Segretario Generale, dell’Ispettorato del Supporto Logistico e dei Fari, della Direzione degli Armamenti Navali, dalla Direzione Generale del Genio Militare o di Centri Tecnici di specializzazione sia di F.A. che Interforze.
    • Gli Ufficiali del Corpo di Commissariato, al termine del ciclo di studi in Accademia Navale, vengono inviati per un periodo di circa 2 anni a bordo delle unità navali dove assumono l’incarico di Ufficiale addetto al Reparto Logistico/Servizio Amministrativo e poi presso i Comandi/Enti a terra – incluso lo Stato Maggiore della Marina – per ampliare ulteriormente il proprio bagaglio professionale e di esperienza, anche attraverso la frequentazione di numerosi corsi specialistici (tirocinio presso l’Avvocatura generale dello Stato, corsi di gestione delle scorte navali e per specialista di elicottero, etc.). Conseguito il grado di Tenente di Vascello, sono inviati nuovamente a bordo per un periodo di circa 2 anni con l’incarico di Capo Reparto Logistico/Capo Servizio Amministrativo. A bordo delle unità navali l’Ufficiale Commissario è investito di numerosi compiti e responsabilità in vari settori, tra cui la gestione amministrativa e finanziaria, l’approvvigionamento e la gestione dei materiali e delle apparecchiature per il mantenimento in efficienza della nave e della componente aerea imbarcata, la consulenza in materia legale e di giustizia e disciplina, nonché ogni altro incarico, anche in materia di relazioni esterne, specificamente affidatogli dal Comando di bordo. Gli Ufficiali Commissari presso i Comandi/Enti a terra vengono impiegati in molteplici settori e con crescenti livelli di responsabilità (attività di gestione e controllo amministrativo/logistico; programmazione finanziaria in coordinamento con il Ministero dell’Economia e delle Finanze; attività di indirizzo in materia di gestione del personale e di giustizia e disciplina, etc.) Con il passaggio ai gradi di Capitano di Corvetta e Capitano di Fregata, gli Ufficiali Commissari vengono avviati ai corsi (Normale e Superiore) di Stato Maggiore, che li preparano all’assunzione di incarichi di alta responsabilità e successivamente, nei gradi di Capitano di Vascello e di Ammiraglio, alla dirigenza. Agli Ufficiali del Corpo di Commissariato sono inoltre destinati alcuni incarichi all’estero in ambito Nato ed internazionale/interalleato. Ai vertici della carriera, gli Ufficiali Commissari possono ricoprire anche gli incarichi di Comandante Logistico, di Capo dell’Ufficio Generale del Centro di Responsabilità Amministrativa, di Capo dell’Ufficio Generale Affari Legali e di Capo Reparto presso lo Stato Maggiore Marina, nonché quelli di Direttore Centrale presso gli Uffici Centrali del Ministero della Difesa.
    • Gli Ufficiali del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera al termine della formazione di base, frequentano numerose attività formative tra cui: Corso di Perfezionamento nel grado di S.T.V.; Corsi specialistici in materia di Sicurezza della Navigazione, Polizia Giudiziaria, Pesca Marittima, Ambiente Marino, Lingue estere, conduzione di mezzi aeronavali; Corso Pre-Comando nel grado di T.V.; Corso Normale di Stato Maggiore; Corso Superiore Interforze di Stato Maggiore; Seminario Pre-Comando per CC.FF./CC.VV.. Lo sviluppo della carriera porta l’Ufficiale CP a ricoprire l’incarico di “Comandante di porto” nelle sedi degli Uffici periferici dell’Amministrazione a cui esso è destinato in qualità di Comandante. Gli ufficiali sono destinati ad assolvere numerose funzioni legate ai compiti istituzionali del Corpo, tra cui: ricerca e soccorso in mare (Search and Rescue); sicurezza della navigazione; protezione dell’ambiente marino; controllo sulla pesca marittima; controllo dei flussi migratori clandestini (in concorso con il Ministro dell’Interno); tutela delle aree marine di interesse archeologico (in rapporto di dipendenza funzionale dal Ministero per i beni e le attività culturali); gestione delle emergenze di protezione civile lungo le coste e in mare (in rapporto di dipendenza funzionale dal Dipartimento della protezione civile); amministrazione; polizia marittima. Al vertice della carriera, gli Ufficiali CP possono ricoprire l’incarico di Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto.
    • La durata del Corso di Laurea per gli Allievi del Corpo Sanitario dell’Accademia Navale è di un anno maggiore rispetto ai sei previsti a livello nazionale, poiché gli Allievi, oltre a frequentare le lezioni e sostenere gli esami, devono anche seguire tutte le attività formative previste dall’Istituto per gli Allievi Ufficiali dei Corsi Normali, inclusi i temporanei imbarchi a bordo delle Unità Navali e le Campagne Addestrative estive. Ultimato il ciclo di studi e superato l’esame di Stato che conferisce l’Abilitazione all’esercizio della professione di Medico Chirurgo, gli Ufficiali seguono specifici corsi formativi propedeutici al loro effettivo impiego. Successivamente i giovani Ufficiali Medici sono avviati a bordo delle Unità Navali della Marina Militare Italiana, per ricoprire l’incarico di Capo Componente Sanitaria. Al termine di questo primo periodo a bordo, gli Ufficiali Medici svolgono la loro attività presso gli Enti Sanitari terrestri e possono conseguire i diplomi di specializzazione utili ad acquisire le più specifiche competenze mediche, necessarie ad assolvere, con la massima professionalità, i compiti sanitari che saranno loro affidati nel proseguo della carriera. Oggi il Corpo Sanitario è sempre più frequentemente proiettato nei moderni contesti operativi di peace-keeping, peace-enforcing e soccorso umanitario nelle maxi-emergenze sanitarie nazionali ed internazionali. Nei gradi di Capitano di Corvetta e Capitano di Fregata, gli Ufficiali Medici assolvono compiti di sempre crescente responsabilità, che li porteranno ad assumere, nei gradi di Capitano di Vascello ed Ammiraglio, le massime cariche dirigenziali. Ai vertici della carriera, gli Ufficiali Medici possono ricoprire anche gli incarichi di Ispettore Capo della Sanità Militare Marittima e Capo dell’Ufficio Generale della Sanità Militare.
    Per ricevere maggiori info, contattaci subito, un incaricato della Nissolino Corsi ti risponderà il prima possibile.

    Libro Concorso Accademia Marina

    Il Libro Concorso Accademia Navale è indirizzato a quanti intendono partecipare al Concorso per Allievi Ufficiali della Marina Militare

    Corso di Preparazione Concorso Allievi Ufficiali Accademia Marina

    Scopri il programma completo del Corso di Preparazione Concorso Allievi Ufficiali Accademia Marina (in Aula) della scuola di preparazione Nissolino Corsi

    Corsi di Preparazione Online Concorsi Marina

    Scopri tutti i Corsi di Preparazione Online della Nissolino Corsi per superare i concorsi nella Marina Militare

    Sei il primo a lasciare un commento

    Lascia un commento

    L'indirizzo email non sarà pubblicato.


    *


    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.