Prove fisiche Concorso VFP4 Marina: ecco come superarle

Prove fisiche Concorso VFP4 Marina

Di seguito troverete tutte le informazioni e alcuni consigli utili su come affrontare e tentare di superare con successo le prove fisiche Concorso VFP4 Marina.

In questo post analizzeremo in maniera dettagliata come funzionano le Prove fisiche Concorso VFP4 Marina che, come vi abbiamo già detto nella nostra Guida Come diventare VFP4 Marina, hanno lo scopo di verificare se i concorrenti sono in possesso dell’idoneità fisica richiesta per svolgere le funzioni attribuite ai Volontari in Ferma Prefissata di quattro anni della Marina Militare.


INDICE
– Prove fisiche Concorso VFP4 Marina: quali certificati portare alla prova
– Prove fisiche Concorso VFP4 Marina: quali sono le prove da superare


Prove fisiche Concorso VFP4 Marina: quali certificati portare alla prova

Come detto pocanzi, in questo post spiegheremo ai nostri lettori in maniera approfondita quali sono le Prove fisiche Concorso VFP4 Aeronautica e come superarle con successo. Prima di fare questo, però, ci è sembrato utile per tutti coloro che sono intenzionati a partecipare al Concorso, fare un breve elenco di quelli che sono i certificati che ogni concorrente deve presentare alla commissione in sede di Concorso durante le prove di efficienza fisica. Come riportato in ogni bando di Concorso per diventare VFP4 della Marina Militare, ogni candidato deve esibire alla commissione un certificato medico, in corso di validità – ricordiamo che il certificato deve avere validità annuale -, attestante l’idoneità all’attività sportiva agonistica per le discipline sportive riportate nella tabella B del Decreto del Ministero della Sanità del 18 febbraio 1982, rilasciato da un medico appartenente alla Federazione medico-sportiva italiana, o ad una struttura sanitaria pubblica o privata accreditata con il Servizio Sanitario Nazionale (SSN), o ancora da un medico (o struttura sanitaria pubblica o privata) autorizzato secondo le normative nazionali e regionali e che esercita in tali ambiti in qualità di medico specializzato in medicina dello sport. A questo certificato va allegato un documento di riconoscimento in corso di validità provvisto di fotografia di riconoscimento.

Oltre al certificato medico, le concorrenti di sesso femminile intenzionate a partecipare alle Prove fisiche Concorso VFP4 Marina, devono presentare l’originale o copia conforme del referto del test di gravidanza con esito negativo, eseguito presso struttura sanitaria pubblica, anche militare, o privata accreditata con il SSN, con campione biologico prelevato in data non anteriore a cinque giorni precedenti la data prevista per le prove di efficienza fisica. In particolare, in caso di gravidanza la commissione dispone l’esclusione della concorrente dal reclutamento per impossibilità di procedere alle prove previste dal bando.

Prove fisiche Concorso VFP4 Marina: quali sono le prove da superare

Vediamo ora nello specifico quali sono le prove fisiche Concorso VFP4 Marina e come queste devono essere affrontate dai candidati dinnanzi alla commissione esaminatrice. Tutti i concorrenti convocati alla prova di efficienza fisica devono presentarsi nel luogo, nella data e nell’ora stabilita muniti di tuta da ginnastica e scarpe ginniche, costume da bagno, accappatoio, ciabatte e cuffia da piscina (in gomma o altro materiale idoneo), occhialini da piscina (facoltativi). I candidati devono effettuare gli esercizi in successione, nella sequenza stabilita di volta in volta dalla commissione, dapprima quelli obbligatori ed in seguito quello facoltativo. Il superamento degli esercizi obbligatorio determina il giudizio di idoneità, differenziato tra uomini e donne. Il mancato superamento anche di uno solo degli esercizi indicati determina invece il giudizio di inidoneità e, quindi, l’interruzione delle prove con l’esclusione dal concorso. Il superamento dell’esercizio facoltativo, invece, fa accumulare punteggi incrementali al candidato mentre il suo fallimento non provoca alcun risultato negativo.

Come si evince dalla tabella riassuntiva, le prove fisiche Concorso VFP4 Marina consistono in:

NUOTO 25 METRI. Il candidato, alla ricezione dell’apposito segnale di partenza, deve iniziare la prova, con partenza e stile a scelta del medesimo e senza ricorrere ad alcun appoggio sui bordi della piscina e/o sui galleggianti divisori di corsia eventualmente presenti (pena giudizio di inidoneità alla prova), e percorrere la distanza di 25 metri entro il tempo massimo sopra indicato. A ciascun concorrente, la preposta Commissione assegna un punteggio secondo i criteri stabiliti nella precedente tabella.

PIEGAMENTI SULLE BRACCIA. Il candidato deve iniziare la prova in posizione prona, completamente disteso con il palmo delle mani poggiato sul pavimento direttamente sotto il punto esterno delle spalle, le gambe unite e con la punta dei piedi in appoggio a terra, vestito con tuta da ginnastica e/o maglietta e idonee scarpe da ginnastica. Per essere giudicato idoneo alla prova il candidato, alla ricezione dell’apposito segnale prodotto (che coincide con lo start del cronometro), deve eseguire, entro il limite massimo di 2 minuti, un numero di piegamenti sulle braccia maggiore o uguale a quello stabilito dalla tabella delle prove di verifica dell’efficienza fisica obbligatoria, con le seguenti modalità:
sollevare da terra il corpo (capo–tronco–arti inferiori) in posizione allineata, estendendo completamente le braccia; una volta raggiunta la posizione di massima estensione delle braccia, abbassare il corpo (capo–tronco–arti inferiori) in posizione allineata, piegando le braccia fino a sfiorare il pavimento con il petto o con il viso; ripetere i piegamenti senza interruzioni.

Un membro della Commissione, osservatore dell’esercizio, provvede al conteggio a voce alta degli esercizi correttamente eseguiti dal candidato, non conteggiando quelli eseguiti in maniera scorretta e comunicando lo scadere del tempo disponibile per la prova. A ciascun concorrente che, dopo aver raggiungo il numero minimo di piegamenti previsti per l’idoneità alla prova, decide di proseguire l’esercizio, nello stesso tempo massimo di 2 minuti stabilito per l’idoneità alla prova, la preposta Commissione assegna un punteggio incrementale.

ADDOMINALI: il concorrente deve eseguire il numero previsto di flessioni del tronco, entro il tempo massimo di 2 minuti, seguendo questi movimenti:
steso sulla schiena, gambe piegate, con i piedi comodamente distanziati, deve portare le mani sul retro della testa con i piedi fermi (bloccati da altro elemento), deve sollevarsi in posizione di seduto e far toccare il gomito con la gamba opposta;
deve tornare, senza riposare, nella posizione di partenza;
deve alternare a ogni successivo movimento la torsione del busto.

TRAZIONI ALLA SBARRA (prova facoltativa): il concorrente deve eseguire il numero previsto di trazioni alla sbarra, entro il tempo massimo di 2 minuti, con le seguenti modalità.
Il concorrente deve salire sull’attrezzo mediante l’ausilio di un supporto e impugnerare l’attrezzo con le mani all’altezza delle spalle. Il concorrente, a propria discrezione, può optare per la presa prona (dorso delle mani rivolto verso se stesso) oppure per la presa supina (palmo delle mani rivolto verso se stesso). Una volta impugnata la sbarra, deve rimanere appeso a essa con le braccia distese e senza toccare il terreno con i piedi. Prima dell’inizio della prova il personale militare qualificato “istruttore ginnico” può aiutarlo a ridurre eventuali oscillazioni del corpo. Al via, il concorrente deve sollevare il proprio corpo arrivando con il mento all’altezza della sbarra. Le ripetizioni sono ritenute valide ogni qualvolta, dopo essere ritornati nella posizione iniziale a braccia distese, il mento raggiunge nuovamente l’altezza della sbarra. L’esercizio termina nel momento in cui il concorrente lascia la presa dell’attrezzo.

Per ricevere maggiori info, contattaci subito, un incaricato della Nissolino Corsi ti risponderà il prima possibile.

Libro Concorso VFP4 Marina - Prova di Selezione Culturale

Il Libro Concorso VFP4 Esercito - Prova di Selezione Culturale , è indirizzato a quanti intendono partecipare al Concorso VFP1 Esercito

Libro Concorso VFP4 Marina - Accertamenti psico-fisici-attitudinali

Il Libro Concorso VFP4 Esercito -Accertamenti psico-fisici-attitudinali , è indirizzato a quanti intendono partecipare al Concorso VFP1 Esercito

Corso di Preparazione Concorso VFP4 Marina

Scopri il programma completo del Corso di Preparazione Concorso VFP4 Marina (in Aula) della scuola di preparazione Nissolino Corsi

Corsi di Preparazione Online Concorsi Marina

Scopri tutti i Corsi di Preparazione Online della Nissolino Corsi per superare i concorsi nella Marina Militare

Sei il primo a lasciare un commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.